la fortezza dello Jafferau – traccia GPS

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questa fortificazione, posta sulla vetta dell’omonimo monte è la più alta costruzione militare del secondo conflitto bellico rimasta in territorio Italiano, in Valle di Susa esistono fortificazioni edificate a quote maggiori, ma con i trattati di pace del 1947 sono passate interamente in territorio Francese, questa fortezza, edificata alla fine del 1800 si trova a 2775 mt di quota e domina la conca di Bardonecchia, punto più a ovest dell’intera nazione Italiana. Il forte venne reso inerme sia negli armamenti che nelle sue strutture, difatti è stato bombardato in base ai sopracitati trattati di pace al fine di renderlo inoffensivo.

L’escursione allo Jafferau, mountain bike, è da considerarsi impegnativa, la lunga salita e la quota lo rendono una meta destinata a persone con adeguato allenamento, la partenza può avvenire da Bardonecchia o da Savoulx, esiste anche la possibilità di salita lungo la strada militare del forte Pramand da Salbertrand, ma è legata alla agibilità della galleria militare detta dei “saraceni” infrastruttura di proprietà e gestione militare per cui è necessario informarsi preventivamente se ne è fattibile la percorrenza.

La proposta di escursione qua riportata prevede la partenza ed il rientro a Bardonecchia, volendo è possibile diminuire il dislivello con spostandosi in località La Gleise in auto, rinunciando però ad un divertente sentiero di discesa.

Lasciata Bardonecchia si sale in direzione di Milleraues e La Gleise, superata quest’ultima località, in prossimità di un tornante si abbandona la strada asfaltata per seguire il tracciato sterrato segnalato come strada militare, in direzione Forte Foens; la salita prosegue fino alla quota di questo forte dove, dopo una breve visita alle sue installazioni si prosegue sulla strada serrata ignorando i bivi con strade in discesa (uno della strada che giunge da Savoulx ed uno dalla galleria dei Saraceni).

La salita è impegnativa fino alla cresta di spartiacque con la Valfredda che si percorre fino al raggiungimento dell’ultimo “strappo” veramente impegnativo ma necessario per giungere al forte.

La discesa è consigliata sulla strada dell’andata fino al forte del Foens, dove nei pressi dell’ingresso inizia un divertente single track che seguendo le sue indicazioni ci consente di rientrare verso Bardonecchia o dal lato di Savoulx. Se si rientra a Bardonecchia, orientarsi lungo il sentiero al fine di spostarsi lungo il versante in maniera tale da giungere sopra alla cittadina senza aver perso troppa quota, una discesa nelle frazioni limitrofe potrebbe richiedere una risalita lungo la statale che da Oulx porta a Bardonecchia.

Escursione riservata a persone allenate, il single track presenta alcuni passaggi tecnici ed in esposizione.

Rilasciamo la traccia come sola indicazione sommaria del percorso, ognuno è responsabile delle sue azioni e della sua capacità di condotta.. la montagna non sa che stai seguendo il GPS….